Uno degli obiettivi della nostra Associazione è quello di offrire un supporto psicologico specialistico e specifico agli operatori delle Forze dell’Ordine, del Soccorso e di Sicurezza.  I servizi che offriamo sono diversi poiché diverse sono le esigenze di ogni operatore.

Il supporto è destinato non solo agli operatori ma anche ai famigliari delle vittime, ai sopravvissuti a incidenti o a maxi-emergenze o alle coppie in difficoltà.

La delicata complessità del lavoro svolto dagli operatori di polizia, del soccorso e della sicurezza pone spesso la persona di fronte a momenti di forte stress emotivo. Eventi come il rilevamento di un incidente stradale mortale, intervento per TSO, il suicidio di un collega, l’intervento di soccorso in una maxi-emergenza possono essere vissuti come veri e propri eventi traumatici, a volte anche nel personale più esperto. In casi di questo genere è possibile attivare un intervento post evento critico di servizio o se l’operatore lo ritiene necessario un percorso di psicoterapia (link alla pagina).

Offriamo anche consulenza per la Valutazione dello Stress Lavoro Correlato, art. 28 D.lgs 81/2008.

Per contattare le referenti e attivare uno dei servizi si prega di inviare una mail a: sostegno.psicologico@cerchioblu.org  – oppure chiamare il seguente numero

Responsabili area psicologica Cerchio Blu:

Dott.ssa Stefania Bartoli – Psicologa Clinica e Psicoterapeuta.

Dott.ssa Cristina Di Loreto – Psicologa Clinica e Psicoterapeuta.

Dott.ssa Francesca Battagli – Psicologa del lavoro e delle Organizzazioni.

Supporto Psicologico agli operatori di polizia, dell’emergenza e del soccorso

L’associazione offre la possibilità di rivolgersi alle nostre psicologhe per fissare un primo colloquio di ascolto e valutazione; una volta definita la problematica per cui si è attivato il supporto sarà definito e suggerito il tipo di percorso più idoneo.

Le professioni di aiuto e di soccorso sono caratterizzate da una forte esposizione ad eventi e situazioni ad alto impatto stressogeno, per questo riteniamo che sia utile e importante sottolineare l’importanza del supporto psicologico.

Esso può fornire alla persona uno spazio per decomprimersi, potersi confrontare, essere ascoltata ed aiutata ad individuare strumenti per gestire le proprie difficoltà.Il supporto psicologico ha lo scopo di ridurre il rischio d’insorgenza di sintomatologia da stress e può evitare l’eventuale sviluppo di quadri psicopatologici nell’operatore.

 

Lascia un commento